Assicurazione Moto: polizze temporanee

By | 20 giugno, 2011

L’estate si avvicina, e cresce la voglia in chi non l’ha ancora fatto, di comprare una moto per gironzolare per la penisola oppure all’estero, o di rimettere in moto il veicolo a due ruote fermo in garage da diversi mesi.

Ma quale assicurazione fare per l’estate?

La soluzione per risparmiare ancora di più, nel caso si volesse fare una nuova assicurazione moto è quella di passare ad un’assicurazione sospendibile.

Tramite questa innovativa e vantaggiosa soluzione potremo decidere di sospendere il pagamento della nostra polizza diverse volte all’anno, ottima opzione per chi decide di mettere in garage la moto dopo l’estate.

La polizza Moto Free di Genialloyd è studiata per questo tipo di esigenza, ed offre una garanzia di copertura per 12 mesi, sospendibile e riattivabile, se acquistiamo anche il furto e incendio la moto sarà protetta tutto l’anno, anche in garagge.

Genertel invece offre delle polizze sospendibili per un periodo dai 30 giorni fino ai 12 mesi. Alla riattivazione è però necessario un costo aggiuntivo di 15 euro.

Milano assicurazioni offre tre profili:

  • A: Copertura temporanea Rc di un mese=112, 11 euro contro i 40 mensili di quella annuale.
  • B: Copertura temporanea Rc di un mese=190,13 euro contro i 67,90 mensili di quella annuale.
  • C: Copertura temporanea Rc di un mese=495,66 euro contro i 88,17 mensili di quella annuale.

Grandi offerte, e risparmi assicurati per i motociclisti “temporanei” che non vogliono pagare una polizza moto assicurativa tutto l’anno.

2 thoughts on “Assicurazione Moto: polizze temporanee

  1. antonello

    e’ vergognoso per tenere assicurata ( solo rc moto) la mia moto mi sono sentito chiedere dalle 400 alle 800 euro ass.online e per fortuna che sono le piu’ convenienti. forse il primo anno per assicurarsi il cliente poi sono solo bastonate

  2. Il Conte Post author

    @ antonello : io per esperienza cerco sempre ogni anno di cambiare compagnie per quanto riguarda la moto, purtroppo essendo un mezzo pericoloso, le compagnie cambiano spesso i parametri di calcolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *