L’Italia in cima alla classifica per le RCA

By | 22 novembre, 2010

Ogni giorno sentiamo persone che si lamentano per il fatto che le assicurazioni in Italia costano molto.

Il problema sembra essere tipicamente italiano, come una recente indagine dell’ISVAP (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) ha chiarito: in altre nazioni europee, nonostante il numero di incidenti per ogni centomila abitanti sia non troppo dissimile, i costi delle assicurazioni RCA sono decisamente inferiori, spesso addirittura pari a quasi la metà di quanto pagato dagli automobilisti in Italia.

Se pensiamo che in Australia un auto di cilindrata 5000 ha un costo assicurativo annuo intorno ai 120€ annui, allora il paragone con l’Italia diventa proprio inaffrontabile. In Italia il singolo cliente non può fare nulla nei confronti della assicurazioni, ma il vero problema è che nel corso dei decenni scorsi le agenzie assicurative hanno  subito molti danni e truffe.

[ad#articoli]

In Italia le truffe per pratiche di incidenti sono moltissime. Per rendere l’idea un auto che fa un incidente e si rompe il parafango che per aggiustarlo costa 100€, il perito fa risultare che quel parafango è danneggiato ma si è rotto anche qualche altro pezzo dell’auto, facendo cosi pagare all’agenzia una somma piu elevata.

Per questo, un’azione importante sarebbe sicuramente rendere obbligatorio il risarcimento diretto per tutti i sinistri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *