Polizza in caso di malattia e infortunio QuiSiCura Salute

By | 25 giugno, 2011

Groupama offre una valida soluzione per tutelare la propria salute e quella dei propri cari: QuiSiCura Salute.

Si tratta, di una polizza assicurativa in caso di malattia o infortunio, per tutelare la salute del singolo ma anche delle famiglie nel loro complesso. Suddetto prodotto, infatti, offre molte agevolazioni per queste ultime.

Dovendo elencare alcuni dei motivi che dovrebbero spingere il singolo o la famiglia a sottoscrivere questa polizza assicurativa, diciamo, innanzitutto, che si tratta di una offerta che copre per intero il ciclo della salute e ciò significa che saranno coperti tutti quei passaggi che vanno dall’orientamento alla prevenzione, dalla diagnosi alla cura e all’assistenza.

Con QuiSiCura Salute sarà possibile costruirsi un piano sanitario ad hoc ma a costi molto accettabili. QuiSiCura Salute, inoltre, è valida in tutto il mondo e non solo in Italia e permette di ottenere un rimborso totale delle spese sostenute, senza limite alcuno. Con questa polizza sarà possibile scegliere cliniche e medici rientranti nel circuito convenzionato senza anticipare neppure un euro e prevede delle garanzie di indennizzo molto competitive. Si può, talvolta, scegliere di avere una copertura solo per le spese connesse ai casi più gravi.

Con questo prodotto QuiSiCura Salute si avrà un’assistenza sanitaria personale 24 ore su 24.  Il cliente può scegliere in totale autonomia quando e quanto essere rimborsato.

Esistono varie forme: quella Elite fa sì che vengano coperte in maniera totale tutte le prestazioni. Per quanto riguarda le spese mediche al di fuori del circuito convenzionale, QuiSiCura assicura il rimborso totale, con massimale illimitato per tutti i casi di sinistri avvenuti in UE, mentre al di fuori dall’UE il massimale è di 500.000 euro. La forma Classica, invece, prevede il rimborso totale di tutte le spese sostenute in regime convenzionato, mentre rimborsa l’8% di quelle sostenute fuori. Il massimale in questo caso è di 100.000 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *