Polizza Vita: assicurazione caso decesso

By | 12 novembre, 2010

In questo articolo parleremo di un argomento in ambito assicurativo molto importante che spesso e volentieri viene snobbato dagli italiani, stiamo parlando della polizza assicurativa in caso di decesso, meglio conosciuta sotto il nome di “polizza vita”.

In questo articolo analizzeremo il motivo per il quale riteniamo fondamentale sottoscrivere una assicurazione sulla vita per il decesso di noi cittadini italiani.

Polizza Vita - Assicurazione Morte

Bisogna innanzitutto tenere in considerazione l’età del contraente della polizza, oltre al tipo di contratto che intendiamo sottoscrivere, infatti come è logico che sia, più avanzata è l’età del contraente e più alto è il premio assicurativo della polizza caso decesso.

Un’altra considerazione da tenere presente è che il vostro stato di salute verrà valutato attraverso il Questionario Anamnestico Sanitario, il quale contribuirà alla determinazione ed il calcolo del valore del premio assicurativo, che sarà differente in base allo stato di salute.

I cittadini considerano tutto denaro sprecato, il premio assicurativo pagato annualmente per la polizza vita, secondo le statistiche infatti sono soprattutto i giovani cittadini a sottovalutare questo tipo di polizza anche di fronte ad un premio assicurativo molto basso.

[ad#articoli]

In ogni modo è fondamentale tenere sempre presente le condizioni di questo tipo di polizza, il cui capitale viene emesso nel momento in cui avviene l’episodio traumatico che provoca il decesso del contraente, e rappresenta una fondamentale certezza e garanzia per il capofamiglia, che in questo modo anche nel caso di una prematura scomparsa, può cedere il denaro ai suoi eredi.

Vogliamo dunque consigliare a tutti i cittadini che sentono la necessità di proteggere i propri familiari con una garanzia economica anche in caso di morte, di sottoscrivere una assicurazione vita con copertura in caso di decesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *