La assicurazione auto RCA, cosa occorre sapere

[ad#pg-auto]

La assicurazione auto RCA può comprendere la polizza per la Responsabilità Civile (RC Auto) obbligatoria per legge, le assicurazioni auto rischi diversi e quelle accessorie.

L’ assicurazione auto RCA è obbligatoria per tutti gli autoveicoli, i motocicli, i ciclomotori ed i natanti, ed è a carico del proprietario, del locatario, dell’usufruttuario dell’autovettura e del conducente del veicolo. Il veicolo non assicurato è soggetto a sequestro ed il proprietario a sanzione determinata dal Codice della Strada.

La sussistenza dell’assicurazione è documentata dal contrassegno, che deve essere esposto in modo visibile dall’esterno del veicolo, e dal certificato di assicurazione, che deve essere conservato ed esibito alla richiesta delle autorità di polizia.

assicurazione veicoli

Con la assicurazione auto RCA la compagnia si sostituisce al responsabile del sinistro per il risarcimento dei danneggiati nei limiti del massimale previsto dal contratto che, per legge, non può essere inferiore a 750.000 euro per ciascun sinistro, per persona e per danni a cose. Il massimale minimo è stabilito per legge, ma aumentando il premio di assicurazione, si possono aumentare anche i massimali per il risarcimento che, specialmente in caso di incidente con danno grave alle persone, può anche essere particolarmente elevato.

Oltre ai massimali, un ulteriore aspetto da tenere in considerazione quando si procede alla scelta di una polizza assicurativa è quello delle clausole di rivalsa, le quali nell’ordinamento legislativo italiano consentono alla compagnia di assicurazione di rivalersi contro il proprio assicurato dopo aver pagato il risarcimento per il danno che questi ha causato.

Le assicurazioni hanno infatti il diritto di procedere alla rivalsa contro l’assicurato per guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti (o psicofarmaci), o nel caso di gravi violazioni del codice della strada o ancora nel caso di violazione delle norme di carico della macchina. Aumentando il premio da pagare per la polizza, però, si possono anche eliminare o ridurre le clausole di rivalsa, per avere una copertura il più vasta possibile.

[ad#pg-auto]

Un altro elemento importante nella scelta della polizza è quello che riguarda la formula tariffaria, cioè il sistema che calcola il premio da pagare per essere assicurati. La formula può essere bonus malus o con franchigia, a seconda delle diverse esigenze del cliente.

Il bonus-malus  è la forma tariffaria che prevede 18 classi di merito ed il passaggio del veicolo assicurato, all’atto di ogni rinnovo annuale, da una classe all’altra, in relazione al numero di sinistri causati in un determinato periodo di osservazione.

L’attestato di rischio è il documento in cui è registrata la storia assicurativa di un’auto e permette, se si cambia compagnia stipulando una nuova polizza R.C.Auto, di mantenere la classe bonus-malus.  Esso riporta la sinistrosità degli ultimi 5 anni con le classi di merito di provenienza e di assegnazione.

Le polizze assicurative R.C.Auto possono però essere anche stipulate con il sistema con franchigia, che prevede che una parte del risarcimento da pagare resti sempre a carico del soggetto assicurato.

Esistono inoltre polizze Facoltative Auto che possono essere stipulate per il proprio veicolo. Un esempio è quello delle polizze che tutelano il veicolo da eventi come il furto e incendio, gli eventi atmosferici, gli atti vandalici, la tutela giudiziaria, ecc. Un’ulteriore tipologia di polizza è la kasko che, a differenza della R.C.Auto obbligatoria, non tutela gli altri soggetti coinvolti nell’incidente, ma il veicolo che ha causato l’incidente, oppure il veicolo che incorre in un incidente senza altre auto coinvolte (ad esempio per uscite di strada o ribaltamenti).

[ad#pg-auto]

La consapevolezza e la conoscenza delle varie opportunità del mercato assicurativo possono indirizzare gli automobilisti verso la scelta della soluzione più adeguata che sia non soltanto quella che offre il premio assicurativo più basso da pagare ma anche quella che non lasci scoperto l’assicurato, nel momento del risarcimento. Per questo è sempre importante fare un Confronto Assicurazioni Online.