Assicurazione Moto

L’assicurazione di responsabilità civile è obbligatoria non solo per le auto ma anche per la circolazione su strada di moto, ciclomotori e in generale di tutti i veicoli a motore a due o più ruote, a prescindere dalla loro cilindrata.

Oltre all’assicurazione obbligatoria per il veicolo, infatti, si può scegliere tra diverse tipologie di contratti di assicurazione facoltativi, in grado di offrire tutela all’assicurato contro una serie di eventi o rischi non coperti dalla R.C. (ad esempio, furto e incendio, infortunio conducente).

All’interno della categoria generale delle assicurazioni per i veicoli (auto, moto, scooter, ecc.) è dunque possibile trovare:

  • La polizza di assicurazione Rc Auto, assicurazione Moto, ecc. o assicurazione contro la responsabilità civile relativa ai veicoli a motore (obbligatoria);
  • Le polizze Rischi Diversi (facoltativa).

L’R.C. Moto, allo stesso modo della R.C. Auto, copre l’assicurato per i danni causati a terze persone, entro i limiti del massimale, che per le moto risulta essere più basso rispetto a quello per le auto. Tale parametro, così come avviene con quello delle autovetture, può essere aumentato attraverso l’aumento del premio finale.

[ad#top-pag]

Per chi ha la necessità di trasformare la polizza auto in una polizza moto, è importante sapere che gli è consentito conservare la propria classe di merito nel sistema bonus malus, con lo stesso meccanismo della classe di conversione universale (CU) che permette di tradurre la classe da una compagnia di assicurazione all’altra.

Nel momento in cui si stipula la polizza di responsabilità civile moto, si deve fare attenzione alle clausole di rivalsa imposte dalla compagnia e che sono soprattutto quelle che riguardano i passeggeri che possono essere trasportati, per legge, sul mezzo.

Altre clausole di rivalsa possibili sono quelle che riguardano la guida in stato di ebbrezza. Il mancato rispetto delle regole dà infatti alla compagnia di assicurazione la facoltà di negare il risarcimento. L’assicurato, per evitare la rivalsa, può comunque restringere le clausole di esclusione della rivalsa, inserendole all’interno della copertura assicurativa; questo comporta un conseguente aumento del premio da pagare.


La durata del contratto assicurativo della polizza moto è più modulabile rispetto a quello della R.C.Auto: per le moto esistono infatti delle polizze annuali, semestrali o addirittura temporanee (le polizze a consumo), una tipologia di assicurazioni particolarmente utile per chi usa la moto solo per i viaggi, per il tempo libero, o in determinati momenti dell’anno.

Oltre alla Rc Moto obbligatoria, anche per le moto, per gli scooter e per i veicoli a due ruote esistono le cosiddette polizze moto Rischi Diversi, tra le quali ci sono le classiche polizze furto o incendio. Inoltre, è possibile stipulare polizze con la formula Kasko, che coprono i danni causati dal mezzo durante la circolazione in strada, danni che comunque non sarebbero coperti dalla normale R.C. moto.

Infine è prevista, come per le auto, l’assicurazione per le moto d’epoca con condizioni particolarmente vantaggiose. I requisiti restano identici a quelli richiesti alle autovetture storiche, per cui il veicolo deve avere almeno 20 anni e deve essere iscritto all’ASI o alla Federazione Motociclistica Italiana.

Calcola Online la tua Assicurazione Moto

4 thoughts on “Assicurazione Moto

  1. Pingback: Offerte Rc Auto Dialogo

  2. Pingback: Polizze Rc Moto, parametri per il Calcolo del Assicurazione | EconomiaNews24.com

  3. Pingback: Polizza moto Genialloyd: Moto Free di Genialloyd

  4. Pingback: Assicurazione Moto: polizze temporanee

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *